Questo dipinto è considerato un’icona dell’arte americana.

Fu realizzato quando, dopo che una modella mancò l’appuntamento, Whistler si rivolse a sua madre e suggerì di farle un ritratto.

L’Autore era molto influenzato dalla musica e sovente intitolava i suoi dipinti con termini musicali come “arrangiamenti”, “armonie” o “notturni” enfatizzando il primato dell’armonia tonale nella sua arte.

Venne dipinto a Londra dove ricevette una sfavorevole accoglienza da parte della critica, anche per l’assenza di narrazione e di fini didascalici e moralistici attesi in epoca vittoriana.

In seguito fu acquistato dal museo del Lussemburgo in Francia ed ivi ufficialmente esposto.

Disse Whistler a proposito di quest’Opera: “Pensateci un attimo: vedere un proprio dipinto appeso sulle pareti del museo del Lussemburgo e, memore di come è stato trattato in Inghilterra, assistere a tutti i visitatori che vi si rapportano con deferenza e rispetto .. per non pensare al tremendo schiaffo in faccia ai critici dell’Accademia di Londra, e a tutto il resto! Veramente, è come stare in un sogno”