Oldenburg è noto per le sue opere d’arte pop, sculture di oggetti comuni ingranditi, spesso realizzate in materiali morbidi.
Il suo lavoro è stato influenzato dallo spirito giocoso e provocatorio del movimento New Dada.

Vi propongo due sue cose piuttosto note e molto divertenti.

In alto “Floor Burger” del 1962, una riproduzione gigante di un hamburger imbottito, realizzata in tessuto e schiuma di gomma. L’opera è diventata un simbolo del suo approccio all’arte pop che ci consegna sempre realizzazioni fuori dall’ordinario, sfidando le aspettative dell’osservatore e giocando con la percezione della realtà quotidiana.

“Soft Typewriter” del 1963 è una macchina da scrivere, realizzata in vinile riempito con kapok, plexiglas e cavo di nylon.
Anche qui Oldenberg gioca con un oggetto ordinario per riproporlo in una versione inaspettata. L’influsso dada si sente davvero.