In occasione del settantesimo anniversario della pubblicazione del “Manifesto del Futurismo” di Filippo Tommaso Marinetti, Schifano riprese un’immagine storica.
Si tratta di una fotografia scattata nel 1912 per la rivista “Le Figaro” al gruppo dei futuristi presenti a Parigi per la prima esposizione del Movimento.

L’artista rivisitò e rimaneggiò quell’iconica immagine in chiave pop e giocosa.
Le versioni realizzate furono diverse. V’è ne propongo qualcuna.
E’ bella la serie con i quadrati colorati che ricorda l’ossessione di Schifano per la televisione.

Che sia un omaggio o un’irrisone al Futurismo non saprei dire.
Certamente – come avviene per le serie di Warhol – è evocata l’idea che nella modernità ogni proposta culturale, buona o cattiva che sia,  assurge o declina al rango di prodotto di massa.