Il lavoro di Robert Indiana che vi presento oggi è molto familiare.

La sua opera consiste principalmente di immagini colorate audaci e iconiche rappresentanti numeri o parole come “Eat Die” e la celebre “Love”. 

L’artista investiga il potere comunicativo della parola scritta, dello slogan e del linguaggio ordinario, combinandolo con la sua fascinazione per la cultura americana e la grafica suadente della segnaletica pubblicitaria.

La prima versione di Love fu creata nel 1965 come cartolina di Natale commissionatagli dal MOMA.

“Stavo cercando di ridurre la parola alla sua essenza. Nel modo più significativo e riconoscibile. La O inclinata non è una mia invenzione. E’ stata usata spesso nel tempo, in diversi luoghi, diverse volte. E’ un gioco tipografico. Mi sembrava semplicemente che potesse rendere la parola più dinamica”.

Le riproduzioni di questo tema furono innumerevoli, in diverse variazioni di colori e attraverso diversi media tra cui pittura, stampa serigrafia, scultura e tessile, contribuendo così a renderla una tra le opere più note e amate di tutta la Pop Art.