Blog

– Conflitti di civiltà e maldestre censure: una “Commedia” poco “Divina” –

2024-05-27T22:11:28+02:0027 Mag 2024|

In una scuola media di Treviso due studenti musulmani sono stati esonerati dallo studio della “Divina Commedia”. Sembra infatti che i genitori abbiano ritenuto l'opera offensiva per la cultura islamica. Al posto della Divina commedia i due ragazzi leggeranno Boccaccio. Eviterei di "tagliare" la vicenda lungo la vena del conflitto tra civiltà, cosa che non [...]

– Arte per il Sabato – “Dipinti Segreti” di Mel Ramsden (1967 – 1968)

2024-05-25T07:41:56+02:0025 Mag 2024|

Questa cosa mi piace da morire. Rispetto ai normali monocromi abbiamo qui anche un blocco di testo. Si legge: "Il contenuto di questo dipinto non è visibile: il soggetto e la dimensione del contenuto devono essere mantenuti permanentemente segreti, noti solo all’artista. Appartenente a una serie, l'opera mi intriga non solo per il suo contenuto [...]

Le recenti novità in materia di decentramento produttivo

2024-05-21T07:12:21+02:0021 Mag 2024|

© RIPRODUZIONE RISERVATA a “HR online” Il Decreto legge 2 marzo 2024 n. 19, convertito con L. 29 aprile 2024, n. 56, in vigore dal 2 marzo 2024 (“Decreto PNRR”), ha apportato significative modifiche nella materia del decentramento produttivo sia per le ipotesi lecite che per quelle che tali non sono. Gli interventi sono stati [...]

– Davvero il preavviso offerto in servizio può essere legittimamente rinunciato dalla parte receduta? –

2024-05-20T07:29:59+02:0020 Mag 2024|

In questo mio studio, pubblicato sulla Rivista “Labor – Il lavoro nel diritto” – ragiono in chiave critica su una recente pronuncia che dà continuità a un unico precedute di legittimità. In particolare viene affermato il principio secondo cui, qualora la parte che subisce il recesso accompagnato dall’offerta di prestare in servizio il periodo di preavviso, [...]

– Arte per il Sabato – “Merda d’Artista” di Piero Manzoni (1961)

2024-05-18T15:29:57+02:0018 Mag 2024|

E’ probabilmente una delle opere più note dell’arte concettuale. Ne furono realizzati novanta esemplari di cui oggi ne sono rimasti circa settanta. Il contenuto delle scatole sigillate, etichettate e simili a quelle della carne conservata, pesa trenta grammi. Il prezzo di vendita era ufficialmente quello dell’oro zecchino, ma la transazione doveva avvenire mediante scambio diretto [...]

– Parte seconda – Perché il sistema sta cambiando e cosa fare

2024-05-05T07:51:21+02:0005 Mag 2024|

Proseguendo le riflessioni iniziate l’altra volta sul mutamento morfologico delle relazioni tra cliente e professionista, vediamo qualche possibile causa. 1. La strategia delle "organizzazioni" è sempre più quella di alleggerire la struttura amministrativa - a beneficio del core business - focalizzandola più che altro sui flussi di controllo e reporting di numeri, fenomeni e problemi [...]

– Arte per il Sabato –  “Poesie industriali” di Marcel Broodthaers (1969 -1970)

2024-05-04T08:16:22+02:0004 Mag 2024|

Broodthaers realizzò cartelli in plastica con enigmatiche combinazioni di parole, lettere, segni e forme, che sono conosciuti come “Poesie industriali”. Nonostante la somiglianza con cartelli segnaletici e con tavole optometrie, le placche non hanno alcuna funzione apparente né comunicano alcun messaggio chiaro ed anzi disorientano fortemente lo spettatore. Si tratta di manipolazioni del linguaggio che [...]

– 1° maggio festa del lavoro: qualche sorriso in punta di denti sulle condizioni di lavoro di noi poveri avvocati –

2024-05-02T12:03:26+02:0001 Mag 2024|

Premetto che queste mie riflessioni derivano da un'osservazione di carattere generale. I miei clienti sono per definizione tutti adorabili …. e mi hanno anzi insegnato molto. 1. Tra legale e azienda occorre un adeguato dialogo. Se ci sono lavori in corso il referente non può sparire per giorni; non riscontrare le email o le richieste [...]

– Arte per il Sabato – “Strutture” di Sol Lewitt

2024-04-27T02:03:52+02:0027 Apr 2024|

Sol Lewitt è considerato uno dei fondatori dell’arte concettuale. Fu autore del testo “Paragraphs on Conceptual Art”, in cui viene codificato che il pensiero è l’atto qualificante dell’idea dell’opera, mentre la realizzazione può venire delegata ad altri. Famosissime sono le sue “strutture”: sculture aperte, tridimensionali e modulari, originate dal cubo. Serie possibilmente infinite di combinazioni, [...]

Torna in cima